Con la voglia e la domanda di cibo sano crescono i prodotti biologici: +20% in Italia, +15% in Germania. Terre, consumi e paesi

Boom biologico in Italia: le terre coltivate  sono aumentate di quasi 300mila ettari in un anno

+20% dal 2015 (1,5 milioni di ettari) al 2016 (quasi 1,8 M di ettari).

Dati del ministero dell’Agricoltura su elaborazioni Sinab (Sistema d’informazione nazionale sull’agricoltura biologica).

Quali sono le colture più biologiche? pomodoro insalata forchetta

  • Ortaggi +49%
  • Cereali +33%
  • Vigneti +24%
  • Olivi  + 24%

E le regioni?

  • Sicilia 364 mila ettari
  • Puglia   256 mila
  • Calabria 204 mila

Un boom biologico in tutta Europa

  • nei  paesi del sud Europa troviamo le maggiori superfici green
  • al Nord  i maggiori consumatori di biologico

Chi consuma più biologico in Europa? GRAFICO BIO AGRICOLTURA IN EUROPA

Le ultime statistiche europee sui consumi di prodotti bio risalgono al 2015:

  • il 70% si concentra in quattro paesi (Germania, Francia , Italia e Regno Unito).
  • Danesi,   Austriaci e   Svedesi destinano la maggiore quota della spesa al cibo biologico: circa l’8%
  • Germania, il mercato più grande, quadruplicato in 15 anni, con 8,62 miliardi di euro fatturati nel 2015. E importa sempre di più: rispettivamente l’80 e il 90% dei suoi pomodori e peperoni biologici provengono dalla Spagna e dall’Italia.

Sapevate che:

  • la Svezia è il mercato biologico più dinamico in Europa. È cresciuto del 38% nel 2014 e del 39% nel 2015 fino a 2,3 miliardi di euro.
  • Austria è prima in ortaggi biologici: ha la maggiore quota di mercato nei supermercati (16%), contro il 14% in Danimarca, l’8,6% in Germania e il 4,7% in Francia.

Boom dei terreni coltivati in Europa

In cinque anni le terre coltivate a biologico nell’Europa a 28 paesi sono aumentate del 21% a 11,1 milioni di ettari secondo Eurostat.

  • Nel 2015, quattro paesi hanno rappresentavano più della metà (53%) dell’area biologica europea: la Spagna, il primo dei 28 paesi con 1,96 milioni di ettari (+ 21,9% rispetto al 2010) Italia (1,5 M ha, + 34%), Francia (1,36 M ha, + 61%) e Germania (1,06 M ha, + 7%).
  • la Germania nel 2016 ha raggiunto 1,25 M di ettari (+15% sul 2015)
  • La Polonia è al quinto posto con appena 600.000 ettari nel 2015 (+ 11%), ma ha un potenziale di crescita elevato.
  • I paesi del Nord, come Austria, Svezia ed Estonia sono i più verdi, con oltre il 15% del loro terreno agricolo biologico nel 2015 contro una media europea  del 6,2% di tutti i terreni agricoli. In Italia oltre il 10%.
  • In Italia, il paese con il maggior numero di  produttori biologici (72 mila nel 2016), il settore assume talvolta connotazioni industriali. Ci sono aziende che producono decine di migliaia di galline ovaiole. Proprio in questi giorni Bonifiche Ferraresi, azienda di circa 6500 ettari, ha annunciato di voler investire a biologico centinaia di ettari.

Le più grandi aziende agricole biologiche

È soprattutto nel Regno Unito e nell’ex Europa orientale che troviamo le più grandi aziende agricole biologiche.

  • In Slovacchia  la superficie media è di 474 ettari nel 2013,
  • 200 ha nel Regno Unito
  • 178 ha nella Repubblica Ceca
  • 92 ha in Estonia.

Post a comment