“Canta che ti passa” è una delle frasi celebri meno vere che si conoscono

Più spesso, al contrario, quella che ti passa è proprio la voglia di cantare. Basta guardarsi un po’ attorno.
Comunque sia, abbiamo cercato (per lo più) di giocare

  • coi titoli di alcune canzoni (non tutte famose),
  • titoli in sequenza per comporre frasi scherzose e talvolta surreali.
  • canzoni di una serie di artisti italiani (quasi tutti famosi).

Per i due Lucio (Luci non si può dire ma, potendo, renderebbe più luminoso il pensiero), l’intenzione dichiarata è quella di dedicare loro un nostro piccolo, ma assai profondo tributo.

locomotivaFrancesco Guccini: smettila di fare “il pensionato”. Reindossa “l’eskimo”, metti nella valigia “quattro stracci “, sali sulla “locomotiva” e mentre canti “canzone per un’amica”, vai alla scoperta de “l’isola non trovata” dove “Dio è morto”.
Francesco De Gregori: “Alice” e il “generale” ballano sul “Titanic” nella cui stiva, il giorno di “Natale”, “la donna cannone”ha ammazzato “Pablo”.
Antonello Venditti: “Sara”, “Stella”, “Lilly”, “Giulia”, “Marta”, “Eleonora “, “Esterina “, “Cecilia”, “Lella”: forse “ci vorrebbe un amico”.
Zucchero: “solo una sana e consapevole libidine salva il giovane dallo stress e dall’Azione Cattolica”: “Amen”.

samarcandaRoberto Vecchioni: da “Samarcanda” a San Remo. In retromarcia. Facendo finta di guardare a sinistra.
Luciano Ligabue: “certe notti” e “certe donne”, valgono “una vita da mediano”.
Gianni Morandi: mentre suono “la fisarmonica” “scende la pioggia”
“In una notte di ferragosto”, ma “chi se ne importa” tanto “ho chiuso le finestre”.
Mina: “grande, grande, grande”

Adriano Celentano: indossando un vestito “azzurro”, “il ragazzo della via Gluck” si è arrampicato su “un albero di 30 piani”; come premio “24.000 baci”.  nuvole e cielo azzurro

Gianna Nannini: “fenomenale”.
Marco Masini: “vaffanculo” “bella stronza”, tanto “non ti amo più “.
Jovanotti: “sono un ragazzo fortunato” e nonostante abbia “le tasche piene di sassi”, “non mi annoio” e “penso positivo” e anche se “piove” presto spunterà “un raggio di sole”.
Tiziano Ferro: “la differenza tra me e te” è che “alla mia età”, io sono ancora “imbranato” e “non me lo so spiegare” Noi si’.
Gino Paoli: “senza fine”
I Nomadi: “tutto a posto”. Voi ci sarete.
Laura Pausini: anche se nessuno sa “come si fa”, “fidati di me”,
“destinazione Paradiso”.
Samuele Bersani: “lascia stare” dai, “capo”, diamo una “ultima chance” a “Chicco e Spillo”; avevano gli “occhiali rotti” ed è per questo che non hanno preso “un pallone”.

 

murale bambino cuoreLucio Dalla: “4 marzo 1943”-1 marzo 2012. “Ciao” ai 2 Lucio
Lucio Battisti: “mi ritorni in mente”. Un tributo

 

Post a comment