Qualche pezzetto di cioccolato ogni giorno aiuta  memoria e funzioni cognitive. Soprattutto negli anziani. E non solo

Cioccolato fondente per migliorare la memoria e per la salute cardiovascolare. Una review dell’Università degli studi dell’Aquila, pubblicata sulla rivista Frontiers in Nutrition,  esamina una serie di studi scientifici sul cioccolato.

I flavonoidi del cacao hanno effetti benefici:

  • per la memoria perché proteggono le funzioni cognitive nella popolazione più vulnerabile, migliorando nel tempo le prestazioni mentali.
  • sulla salute cardiovascolare: possono aumentare il volume del sangue cerebrale nel giro dentato dell’ippocampo. Questa struttura è particolarmente colpita dall’invecchiamento e quindi è la potenziale fonte di declino della memoria legata all’età negli esseri umani.

Secondo la ricerca  l’assunzione regolare di cacao e cioccolato potrebbe fornire effetti benefici sul funzionamento cognitivo nel tempo.

Consumo ideale di cioccolato

  • Il consumo ideale di cioccolato è di 10-20 g. al giorno corrispondente a 1 o 2 quadratini,
  • meglio extrafondente con 70% minimo di cacao, più ricco in composti fenolici.

Subito meglio anche dopo una notte insonne domande grafica

  • Uno studio, tra quelli revisionati, ha effettivamente rilevato miglioramenti della memoria di lavoro appena 2 ore dopo aver consumato 773 milligrammi di flavonoidi di cacao;
  • un altro studio avrebbe messo in evidenza come i flavonoidi del cacao compensino la disfunzione cognitiva causata da una notte insonne.

Benessere e buonumore

Secondo Michela Barichella, presidente di Brain&Malnutrition Association e membro del comitato scientifico Ogp, il cioccolato possiede altri effetti positivi:

  • induce una sensazione di benessere
  • migliora la resistenza alla fatica e la concentrazione perché contiene dosi, seppur modeste, di sostanze eccitanti come caffeina e teobromina.
  • migliora il tono dell’umore perchè stimola la sintesi della serotonina, l’ormone a cui si attribuisce il senso di serenità. Benefici che si ottengono già con consumi ridotti di cacao.

Post a comment