Il 2016 chiude in positivo per l’olio extravergine italiano

  • nel mercato di largo consumo, l’olio d’oliva ha conquistato il quinto posto per giro d’affari (nel food confezionato).
  • il fatturato dei prodotti che hanno l’olio come ingrediente è aumentato dello 0,4% (circa 8,9 miliardi €),
  • quelli che impiegano extravergine sono cresciuti dell’8,6% (238 milioni di €).

Sono i risultati di due ricerche sui consumi agroalimentari e sugli stili di vita italiani, realizzati da Nielsen e GFK Eurisko, su commissione di Assitol.

Dicembre, da sempre un mese importante per l’olio d’oliva, rappresenta il 10% dei volumi totali acquistati durante l’anno, con punte dell’11,7% prevalentemente nel Centro-Italia a partire dal Lazio.

Secondo GFK il concetto di sana e corretta alimentazione è diverso da paese e paese, ma solo l’Italia  è così  attenta a ciò che mangia mentre in Europa cala l’attenzione:

  •  in Italia (76%)
  •  in Spagna e Francia è sentita solo nel 22% dei casi,
  •  in Germania addirittura nel 16%.

Post a comment