Erbe aromatiche di lusso: prezzemolo, erba cipollina, basilico da 200 a  1.100 €/kg

È proprio così: circa 200 €/kg per le piante aromatiche secche in vasetto. Qualche volta molto di più.

L’inchiesta sui prezzi (in negozio oppure online) delle piante aromatiche è stata condotta a marzo da CLCV, Associazione nazionale dei consumatori francese.

Ci ha restituito una piccola guida di sopravvivenza tra gli scaffali dove, grazie a insospettabili astuzie, le piante che troviamo in natura a zero euro possono sfiorare le quotazioni del tartufo.

Da 200 a 1.100 €/kg

erbe aromaticheQuali sono i prezzi medi delle aromatiche essiccate?

  •  inferiori a 200 €/kg: herbes de Provence, timo, rosmarino, basilico, origano, aneto
  • superiori a 200 €/kg: fines herbes,  prezzemolo, coriandolo, dragoncello, erba cipollina.
  • oltre i 600 €/kg per linee particolari, denominate “primo sapore/raccolto fresco” (basilico, coriandolo o erba cipollina). L’erba cipollina tocca anche il tetto dei 1.100 €/kg, più del tartufo nero. A riprova di quanto si può guadagnare “innovando” con la diversificazione di gamma.

Prezzi simili, stesse quantità? No!

L’illusione ottica è che a prezzi simili possiamo acquistare le stesse quantità. E invece a un prezzo medio di circa 3 euro possiamo acquistare circa 6 g di basilico e prezzemolo, ma 15 di origano: è solo un esempio. Il gioco si ripete in molti negozi.

Il consiglio di CLCV è: “Controllate il prezzo al chilo“.

Contenitori, la dimensione inganna

Poi c’è l’inganno dei contenitori: le erbe secche sono contenute in vasetti apparentemente della stessa capacità. Non è così. CLCV ha trovato, ad es. che vasetti simili possono contenere da 2,5 g erba cipollina fino a 23 g di   rosmarino. Vale per tutti i marchi

Si risparmia con le “grandi” quantità

Un altro risultato dello studio: le erbe vendute in grandi quantità sono più convenienti dei formati standard. Acquistare 40 grammi di herbes de Provence è 1,7 volte più conveniente rispetto al formato standard (circa 21 grammi).

Tritarbe, pratici ma costosi

Sono certamente pratici, ma i vasetti provvisti di tritaerbe fanno lievitare i prezzi. Il  basilico costa 4,5 volte più rispetto alla versione classica.

cucina spezieOcchio agli ingredienti e all’origine

Attenti alla provenienza dei prodotti, in particolare delle herbes de Provence. Questa designazione non è soggetto ad alcuna regolamentazione: ciò consente ai produttori di miscelare liberamente qualunque erba (timo, rosmarino, origano, santoreggia, maggiorana, basilico ecc…) senza regole circa qualità e quantità. Il che consente ovviamente di giocare sui costi e poi sui prezzi.

Su  500 tonnellate di herbes de Provence vendute in Francia, solo il 10% è di origine francese! Il resto proviene da Marocco, Spagna, Albania e Polonia.

Ultimo consiglio: controllate l’origine. Sì, ma come?

Website Comments

  1. Sandrino
    Rispondi

    L’inchiesta francese ha forse tralasciato di esaminare il contenuto delle singole confezioni. Infatti una analisi per valutare la purezza avrebbe scoperto che non sempre essa è garantita al 100%. E non è detto che si tratti di altre erbe aromatiche rispetto a quelle indicate perché alla fine si tratterebbe di una miscela di erbe aromatiche. In molti casi si tratta di erbe per nulla aromatiche e addirittura di impurità estranee vale a dire sassolini o corpi estranei che adeguatamente triturati scompaiono nella masse di erbe aromatiche. Quindi sarebbe opportuno non comprare erbe aromatiche eccessivamente triturate e macinate perché si corre il rischio che la purezza sia meno garantita. Ovviamente questo rischio è maggiore per le erbe aromatiche provenienti dall’estero e sopratutto da Paesi che attuano pochi controlli sui trattamenti antiparassitari.
    Il discorso vale anche per le spezie come pepe a altro.

Post a comment