Mangiare pomodori ogni giorno riduce del 50% il rischio di sviluppare diversi tipi di tumori della pelle

Lo dicono i ricercatori dell’Ohio State University che hanno condotto un  esperimento su  topi in laboratorio.

Raggi UV sui topi maschi

I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Scientific Reports.

  • la ricerca è stata condotta su cavie di sesso maschile
  • ai topi è stata somministrata una dieta composta dal 10% di pomodori in polvere per 35 settimane,
  • quindi sono stati esposti ai raggi UV, che si trovano nella luce del sole.
  • vi è stato un calo del 50% delle probabilità di sviluppare la malattia nei roditori alimentati con pomodori in polvere rispetto al gruppo a cui non era stato somministrato.

Merito della ricchezza in carotenoidi nei pomodori, il licopene soprattutto, che mangiamo e si deposita nella pelle. Gli stessi pigmenti donano ai pomodori il loro vivace colore rosso.

Il licopene, il principale carotenoide nei pomodori, si è rivelato il più efficace tra gli antiossidanti di questi pigmenti. Ed è coadiuvato da altri due antiossidanti, luteina e zeaxantina,

Possiamo assumere il licopene attraverso un integratore?

Meglio attraverso il cibo (pomodori, appunto): è più efficace nel prevenire gli arrossamenti dovuti all’esposizione ai raggi UV.

Ciò significa, secondo i ricercatori, che vi sono altri composti molto importanti nella verdura che entrano in gioco.

Non solo UV. Gli altri benefici dei pomodori

Questa nuova proprietà si aggiunge alle altre già conosciute a livello scientifico:

  • Il potassio contenuto nei pomodori, per esempio, agisce da vasodilatatore per cui è un grande aiuto per chi soffre di pressione alta. Di conseguenza il consumo di pomodori riduce i rischi legati alla pressione alta come gli ictus.
  • La luteina e la zeaxantina, unite al beta-carotene, aiutano la vista proteggendo gli occhi dalle radiazioni solari.

 

Post a comment