benessere

Allo stadio: la prima volta

Abitare e crescere nella provincia di una piccola provincia ti mantiene più lontano dalle cose e dalle loro opportunità. Ma ti tiene più vicino alle persone e ai legami che con queste si allacciano. È una semplice questione di dimensioni. Non di altro. Per dirne una, se vivi nella provincia di una piccola provincia, ti

[ Read More ]

Intervista a un melograno che si crede melagrana

Signor melograno, ha visto che bel mese di ottobre ci ha regalato il 2019? Mi scusi, cerchi per una volta di non essere superficiale. Si sta rivolgendo a me, cioè al frutto o all’albero che mi sostiene? Sto parlando con lei, il frutto Allora faccia uno sforzo e mi chiami signora melagrana, perché il melograno è, appunto,

[ Read More ]

Facciamoci una pera, l’intervista impossibile

Salve signorina pera, sono qui per quell’intervista: si ricorda? Certo che me ne ricordo. Anche se sPERAvo che lei se ne fosse dimenticato. Questo, per noi pere, è un periodo molto impegnativo e non abbiamo tempo da perdere. Non si preoccupi, vedrà che sarà una cosa rapida e divertente RomPERE le scatole altrui non è mai molto divertente.

[ Read More ]

Intervista a un caco. Non cacofonica

Buongiorno signor caco, sono qui per farle un’intervista. Che ne dice? Le dico che sono ormai rassegnato. Ma, come lei naturalmente non saprà, noi siamo una delle 12 piante sopravvissute all’esplosione atomica di Nagasaki del 1945. Per questa ragione ci chiamiamo anche “albero della pace”. Se abbiamo resistito a quell’inferno, dovremmo resistere anche a questa

[ Read More ]

Uno zuccone intervista una zucca

Buongiorno zucca, come va questo autunno 2019? Giornalisti e scocciatori a parte, abbastanza bene. Del resto noi siamo il frutto autunnale per eccellenza. Anzi, direi proprio, senza presunzione, che siamo le regine d’autunno. E poi, il nostro allegro color arancione, aiuta a vedere la vita con ottimismo perfino avendo lei tra i piedi. O meglio,

[ Read More ]

Intervista (non del cavolo) a un cavolo

Buongiorno signor cavolo, perché ha tanto insistito per fare questa intervista proprio alle 16.30? Per sfatare un luogo comune.    Mi scusi sa, ma non capisco il senso. Questa è l’ora classica della merenda. I cavoli… Che bravo! Non ci avrei mai pensato. Lei, dicendo questo, dimostra che abbiamo sfatato anche un secondo luogo comune

[ Read More ]

Intervista a un cocomero. Anzi a un’anguria

 Salve signor cocomero, come va? Veramente io sono una signorina e mi chiamo anguria.    Mi scusi, non mi ero accorto. Con tutte queste foglie… Ma quali foglie! Qui siamo al Nord e ci chiamiamo angurie. Si informi.  Lo farò, ma torniamo al “come va”? Come lei dovrebbe sapere, durante la stagione estiva diamo il

[ Read More ]

Il gioco delle coppie: NAZIONI

È l’ora dello stretching (mentale). Compito: allontanare il tormentone dello stress quotidiano. Al posto dei politici, questa volta abbiamo infilato le Nazioni (europee e non). Associando a piacere. Frugando nella storia, nell’attualità e nella nostra fantasia.  Italia lasciate ogni speranza o voi che l’abitate.  Spagna la Catalogna non è solo una cicoria contro la stitichezza.  Irlanda

[ Read More ]

Il gioco del calcio: in quei tempi e in quei luoghi

Quelli nati alla fine degli anni ‘50 del secolo andato, adolescenti in una piccola frazione di campagna di un piccolo comune di poco più di 6.000 abitanti (ce n’erano tanti, in quei tempi, di luoghi fatti così), o sapevano giocare a calcio o rischiavano l’emarginazione sociale.   O si correva dietro a un pallone o

[ Read More ]

Le strane coppie. Seconda (e ultima) parte

Assediati dallo STRESS QUOTIDIANO torniamo a giocare con le coppie. E poi basta perché il troppo stroppia Politici in coppia con film, canzoni o frasi celebri.  Torna il gioco delle coppie. Parte seconda. Nonchè ultima Verso sinistra Camusso: ma come han fatto gli operai…? Parisi: non c’è pace tra gli Ulivi Marino: vittima di piccoli

[ Read More ]