Anguria, asparago, peperone e pomodoro per un’alimentazione nel segno del benessere. Un vero cocktail fitochimico

Vuoi giocare d’anticipo su primavera ed estate con cibi sani e vari?

Vuoi prevenire le malattie e migliorare il tuo stato di salute?

Per un’alimentazione nel segno del benessere rispetta la regola delle 5 porzioni di ortofrutta ogni giorno.

E non farti mai mancare quattro verdure ad elevato contenuto  di fitochimici: angurie, asparagi, peperoni, pomodori.

Mattia Di Nunzio del Dipartimento Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari del Campus di Scienze degli Alimenti di Cesena ne ha parlato in occasione del convegno organizzato da Lamboseeds “Il tuo star bene passa dai nostri ortaggi”. 

ANGURIA, il potere della citrullina anguria fetta

Alta densità nutrizionale, bassa densità energetica. Questo è l’anguria (Citrullus lanatus).

Parole chiave: carotenoidi (licopene) e citrullina, l’amminoacido non essenziale (il nostro corpo può produrlo) presente all’esterno e al centro della polpa in particolare.

La citrullina:

  • é un antiossidante
  • regola la sintesi dell’ossido nitrico (che la vasodilatazione)
  • reintegra le perdite di acqua (contenuto maggiore del 95%)

La citrullina è proposta anche sotto forma di integratore per migliorare le performance fisiche  nello sport: giusto o sbagliato? Il succo di anguria è in realtà la migliore fonte di citrullina.

ASPARAGI verdure ideali per la dieta ipocalorica asparagi

Vuoi una dieta ipocalorica? Punta sull’asparago (Asparagus officinalis):

  • contiene acqua fino al 95%
  • è una buona fonte di vitamina C
  • buona fonte anche di folati
  • ha un discreto contenuto in fibra
  • povera di carboidrati e lipidi
  • contiene asparagina, l’amminoacido che stimola la diuresi.

Cosa sono i folati?

  • Una classe di molecole ad azione vitaminica.
  • Il più noto è l’acido folico (blocca la spina bifida nei neonati).
  • riducono i livelli di omocisteina, amminoacido che, a livelli elevati nel plasma, può provocare l’infarto
  • l’omocisteina tende infatti a ridurre la dimensione dei capillari

Perché la fibra fa bene?

  • Aumenta la motilità intestinale
  • riduce la densità calorica degli alimenti
  • aumenta il senso di sazietà
  • riduce l’assorbimento di lipidi e colesterolo

PEPERONI uguale carotenoidi e vitamina C peperoni

Anche i peperoni (Capsicum annuum) sono molto ricchi in acqua (90%) nonchè una fonte importante di:

  • vitamina C: ancora di più i peperoncini piccanti
  • carotenoidi.

Perché ti fa bene la vitamina C? Ha molte funzioni: previene diverse patologie, è un antiossidante, ma è termolabile e fotosensibile.

  • impedisce la formazione di nitrosammine nell’intestino che sono causa di tumori
  • favorisce l’assorbimento del Ferro

I carotenoidi sono pigmenti organici (caroteni e xantofille) antiossidanti:

  • ne esistono circa 600
  • il beta-carotene, precursore della vitamina A, riduce l’ossidazione LDL
  • i peperoni verdi contengono 10 volte meno carotenoidi di quelli colorati rossi o gialli (vale anche per  la frutta)
  • sono escreti molto lentamente nel nostro organismo
  • la luteina filtra la luce blu nei fotorecettori dell’occhio.

POMODORI alias licopene pomodori rossi a fette

I pomodori (Solanum lycopersicum) sono ricchi di carotenoidi in particolare di Licopene il cui contenuto varia in funzione di:

  • varietà di pomodoro
  • maturazione
  • tecniche di coltivazione
  • cottura (o meno): grazie alla cottura aumenta la  biodisponibilità del licopene perché “si rompono” le cellule.

Alcuni benefici del Licopene:

  • antiossidante
  • antiproliferazione delle cellule tumorali
  • antiinfiammatorio
  • efficace nel ridurre il cancro alla prostata.

Post a comment